Quando lo stage non è solo formativo ma anche aggregativo

Dal 3 marzo all’11 giugno 2017 mi è stata offerta la possibilità – nel contesto dello stage curricolare previsto dal mio corso di laurea in Comunicazioni dell’Università di Pavia – di prendere parte ad un’esperienza che si è rivelata molto importante per la mia crescita professionale ed umana.
Ho infatti svolto un tirocinio presso l’Associazione di Promozione Sociale On-Off, che mi ha consentito di “mettere in pratica” le teorie imparate in aula e studiate sui testi universitari.
Già durante la fase di ricerca di un’azienda che rispecchiasse al meglio i miei interessi e le mie passioni, dove poter svolgere il mio tirocinio, APS On-Off aveva attirato la mia attenzione: dalle informazioni disponibili online, l’Associazione appare, infatti, riflettere fedelmente ciò che qualunque studente di Comunicazioni considererebbe adatto a mettere in pratica le proprie skills: On-Off appare innovativa, giovane, dinamica.
Per mia fortuna, la “copertina” web di On-Off corrispondeva al suo “contenuto”; difatti nonostante io abbia trascorso solo qualche settimana con il team dell’associazione, posso dire di averne decisamente tratto esperienze fondamentali ed altamente formative.
Il team di On-Off è un team giovane, pieno di idee e sempre pronto all’azione, nonché propositivo all’integrazione di nuovi membri, come me, che mi sono subito sentito accolto dal gruppo; è un team compatto e coeso e anzi – cosa piuttosto rara negli ambienti di lavoro – è prima di tutto un gruppo di amici. Questa particolare caratteristica di On-Off mi ha permesso di considerare da vicino quanto il lavoro svolto con spirito di collaborazione ed affetto reciproco sia, oltre che più divertente, anche molto più produttivo.
A riprova delle mie osservazioni basterà ricordare i risultati dello St.Art Pavia Fest 2017, organizzato da – e lo scrivo con una punta di orgoglio – NOI di On-Off. Il festival, dopo mesi di duro lavoro, nei quali ho collaborato col team, ha restituito feedback più che soddisfacenti sotto tutti i punti di vista nonché – dalla mia ottica – grande soddisfazione personale.
Finalmente ho potuto non solo assistere, ma prendere parte attiva alla realizzazione di un evento: i miei compiti ricoprivano, in effetti, una grande varietà di attività, dalla promozione, all’ufficio stampa, al social media management. Mi sento, per questo, di dovere un ringraziamento ai ragazzi di On-Off, per la fiducia accordatami in virtù della mia istruzione universitaria.
Rinnovo a tutto il team di On-Off il mio GRAZIE, non solo per avermi incluso in un’importante esperienza lavorativa ma anche – e forse soprattutto – per avermi offerto una grande occasione di crescita umana e per avermi regalato nuove e preziose amicizie.

 

Andrea Bellomi
Stagista